Recensione: Non proprio un appuntamento – Catherine Bybee

Mar 3, 2021

Jessica “Jessie” Mann, cameriera e madre single, è la praticità fatta persona. Anche se avesse tempo per uscire con gli uomini (e non ne ha) farebbe di tutto per garantire al figlio un’infanzia più tranquilla della propria. Per questo le serve un marito con i soldi! Così, quando Jack Morrison, un cliente terribilmente sexy con il cappello da cowboy e il sorriso accattivante, cerca di flirtare con lei, Jessie lo respinge perché apparentemente al verde. Dubita, infatti, che un sognatore come Jack possa garantirle la stabilità economica di cui ha bisogno. Sarà difficile resistere all’affascinante texano, con il Natale alle porte e il desiderio di non passarlo da sola.

Erede dei Morrison, proprietari di un impero degli hotel di lusso, Jack è abituato a essere adulato. Ora sente il bisogno di qualcuno che s’innamori di lui e non della sua ricchezza. Un giorno mette gli occhi su Jessie, ma il muro che la ragazza ha costruito intorno al proprio cuore potrebbe ostacolarlo. Così decide di nasconderle la sua vera identità e si offre di aiutarla a trovare il marito ricco che cerca. Peccato che la sua audace messinscena rischi di privarlo del desiderio che vorrebbe vedere esaudito per Natale…

Un’autrice nuova è sempre un po’ come giocare alla lotteria… E, a dirla tutta, la storia della madre single e del principe azzurro che arriva in suo soccorso è stata trattata un po’ in tutte le salse ormai. Ma dato che ho scoperto questo libro nell’abbonamento Amazon Prime ho pensato di provare a leggere qualche pagina giusto per farmi un’idea. Solitamente mi bastano poche pagine per capire se un libro mi piacerà e se vale la pena proseguire o se è il caso di passare a qualcos’altro. Non mi piace lasciare i libri a metà ma, diciamocela tutta, la vita è troppo breve e la mia lista di libri da leggere è troppo lunga per sprecare tempo a leggere qualcosa che “non mi prende”.

Non è stato il caso di questo libro. Sebbene fossi partita con basse aspettative, mi sono ricreduta dopo poche pagine. Non sono una fan dei ricconi/maschi alfa, i classici figli di papà strafottenti che hanno tutte le donne ai loro piedi e le trattano come zerbini e che alla fine si innamorano dell’innocente ragazza acqua e sapone. Eppure, Jack mi ha conquistata quasi subito. Sarà stato il cappello da cowboy o il fatto che ha deciso di fingersi un cameriere precario per conquistare la protagonista, Jessie, ma la storia mi ha proprio incuriosita e dopo poche pagine mi sono appassionata.

Jessie è una donna forte e indipendente, abituata a fare sacrifici per dare a suo figlio di cinque anni una vita quanto più normale e serena possibile. È una tosta, una donna che non vuole – e non può – permettersi di sognare e di trovare il vero amore. Ha bisogno di un uomo ricco, che possa permetterle di dare al figlio una vita migliore, e dopo che incontra Jack è ancora più determinata a seguire il proprio piano. Per quanto sia attratta dall’affascinante cowboy, deve mettere al primo posto il figlio e non vuole che faccia la stessa fine di Jessie e sua sorella, che hanno dovuto fare i conti con una madre che passava da un uomo all’altro, ritrovandosi sempre con il cuore spezzato. Quindi lo tiene a distanza e decide di trattarlo come un semplice amico.

Ma Jack è determinato a non farsela scappare, e più tempo trascorrono insieme, più il loro legame si fa forte e diventa sempre più difficile mantenere le distanze. Quando la verità verrà finalmente a galla, sarà un bene oppure distruggerà il loro rapporto? Per saperlo dovrete leggere la storia.

Devo dire che a volte Jessie mi ha dato un po’ sui nervi, perché non voleva mai accettare l’aiuto di Jack. Per quanto sia d’accordo sull’essere indipendenti e non volere aver bisogno di nessuno, a volte mi faceva davvero alzare gli occhi al cielo per la sua testardaggine. E Jack è il bel principe azzurro che corre sempre in suo soccorso – e in più con un bel cappello da cowboy. Ma dico, come si fa a resistergli? E se aggiungiamo il modo in cui interagisce con il figlio di Jessie, beh, c’è da sciogliersi!

Ci sono un paio di scene esplicite, ma niente di osceno o esageratamente lungo da distogliere l’attenzione dalla storia. E sebbene sia ambientato nel periodo di Natale, si può leggere in qualsiasi periodo dell’anno, perché non è incentrato sulle festività quanto sul rapporto tra i due. Il Natale fa solo da sfondo.

Riassumendo in una frase: una romantica favola moderna, con una Cenerentola disposta a rinunciare all’amore pur di dare una vita migliore al figlio, e un ricco cowboy che, stanco della sua vita monotona e vuota, vuole trovare il vero amore, una donna che lo scelga per il suo cuore e non per i suoi soldi.

 

Se anche tu hai letto Non proprio un appuntamento, lascia un commento e fammi sapere se ti è piaciuto. 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recensione: Matrimonio di convenienza – Felicia Kingsley

Jemma fa la truccatrice teatrale, vive in un seminterrato a Londra e colleziona insuccessi in amore. Un giorno però riceve una telefonata dal suo avvocato che potrebbe cambiarle la vita: la nonna Catriona, la stessa che ha diseredato sua madre per aver sposato un uomo...

Recensione: Il visconte irresistibile – Erica Ridley

Una tentazione irresistibile… Alcuni considerano lady Amelia Pembroke una vera e propria dittatrice, ma la verità è che la maggior parte delle persone non saprebbe che pesci pigliare senza il suo aiuto. Addirittura, gira voce che quel libertino del visconte Sheffield...

Recensione: Non proprio un appuntamento – Catherine Bybee

Jessica “Jessie” Mann, cameriera e madre single, è la praticità fatta persona. Anche se avesse tempo per uscire con gli uomini (e non ne ha) farebbe di tutto per garantire al figlio un’infanzia più tranquilla della propria. Per questo le serve un marito con i soldi!...

Recensione: Il piccolo negozio di fiori in riva al mare – Ali McNamara

I fiori sono sbocciati nella cittadina portuale di Saint Felix, in Cornovaglia. Ma l’umore di Poppy Carmichael non è per nulla sollevato dall’arrivo della primavera. Dopo avere ereditato il negozio di fiori della nonna, è stata costretta a ritornare a Saint Felix, un...

Recensione: Un’estate indimenticabile – Ali McNamara

Dopo aver perso la sua migliore amica, Ana scopre che questa le ha lasciato in eredità un furgone attrezzato a camper. Il furgoncino, però, si trova in Cornovaglia, e Ana vive a Londra. Sa di doverlo fare per Daisy, che ci teneva tanto, quindi parte per andarlo a...

Iscriviti alla newsletter

Ti manderò una mail ogni volta che pubblicherò una nuova recensione, una nuova uscita o un'intervista agli autori. Non ti manderò mail di spam e non condividerò il tuo indirizzo con altre persone. 

Se cambi idea, puoi disiscriverti in qualsiasi momento.

Seguimi sui social

Unisciti al gruppo!

Se sei su Facebook, unisciti al gruppo per lettori e autori. Clicca qui.

Iscriviti alla newsletter

Clicca qui per iscriverti e ricevere una mail ogni volta che pubblicherò un nuovo post.

Cosa sto leggendo

Categorie